Bambini, animali e natura

Un progetto di Attività Assistita a cura dell’associazione Amici del Centro di Capua ONLUS

 

Premessa

L'intuizione del valore formativo degli animali ha assunto nel tempo sempre più importanza, tanto che negli ultimi decenni la relazione uomo animale si è sostanzialmente modificata e si è affermata la consapevolezza che da questa relazione l’uomo può trarre notevole giovamento. Numerosi studi hanno dimostrato quanto la relazione con gli animali domestici possa contri­buire a migliorare la qualità della vita e il benessere delle persone sia in soggetti sani, sia in quelli affetti da patologie o disagi di varia natura.

L’interesse nei confronti della natura e del mondo animale è spontaneo e spesso immediato, e l’interazione concreta e diretta con la natura stimola curiosità e motivazione. Tuttavia, soprat­tutto in città, le occasioni per potersi sperimentare in questi ambiti sono poche e limitate.

Finalità generali

Il progetto si inserisce nel quadro delle attività di tipo ludico-ricreativo e di socializzazione finalizzate a valorizzare l’interazione tra uomo e mondo della natura. Queste attività attraverso la cura dell’animale accrescono la disponibilità relazionale e comunicativa della persona.

Nel corso degli incontri, gli operatori guideranno il gruppo di ragazzi, con disabilità e non, in un percorso di attività assistite con diverse finalità:

  • favorire l’integrazione sociale: la presenza di un animale costituisce spesso un’occa­sione di interazione con gli altri, creando importanti momenti di incontro. La presa di coscienza della diversità nel mondo animale favorisce gli aspetti di integrazione e accettazione delle differenze tra individui.
  • stabilire una relazione uomo-animale, affettiva ed emozionale. In questo tipo di inte­razione il bambino può sperimentarsi assumendo ruoli diversi nel gioco relazionale, imparando a tollerare piccole frustrazioni e a riconoscere i bisogni dell’altro;
  • recepire le basi della comunicazione uomo-animale, verbale e non verbale, che è basata su una forma di linguaggio semplice, sincero e immediato. Gli animali riescono a trovare un canale comunicativo preferenziale e ciò costituisce uno stimolo nuovo alla curiosità, rendendo possibile un dialogo non convenzionale senza rigide regole sociali e dal carattere “non giudicante”;
  • incoraggiare la stimolazione mentale, che si verifica grazie alla comunicazione con l’altro, all’intrattenimento, al gioco e alla rielaborazione dell’attività;
  • educare alla responsabilità, proporzionale alle proprie possibilità, nella cura dell’a­ni­male, dell’ambiente e dell’altro;
  • Instaurare buone relazioni favorisce lo sviluppo di legami basati sulla fiducia e il ri­spetto, che potranno in seguito essere generalizzati.

Obiettivi specifici

  • Avvicinarsi gradualmente al mondo animale attraverso il canale visivo e tattile, creando un’interazione significativa dal punto di vista comunicativo e emozionale;
  • Conoscere gli animali e i loro comportamenti, contribuendo personalmente alla loro cura e alla loro alimentazione, ad esempio raccogliendo le verdure nell’orto;
  • Facilitare la socializzazione e l’integrazione fra pari, sfruttando la relazione di fiducia con l’animale e la partecipazione ad attività in gruppo;
  • Creare le basi per sviluppare atteggiamenti responsabili e rispettosi sia nei confronti dell’animale che dei compagni (attesa dei turni, dare spazio agli altri, ridurre eventuali atteggiamenti aggressivi);
  • Stimolare l’attenzione, l’espressività verbale e la capacità di osservazione e di esplo­razione attraverso i cinque sensi.

Metodologia

Verranno proposte attività esperienziali volte alla conoscenza del mondo animale, introducendo progressivamente diverse specie: cavallo, cane, coniglio, volatili…

Per ogni specie saranno previste attività di tipo pratico-esperienziale, di osservazione e interazione diretta con l’animale, nonché attività svolte all’interno dell’orto didattico del Centro, volte a supportare e stimolare conoscenza e confidenza con la natura e il mondo animale.

Il contatto diretto con gli animali avverrà in modo graduale attraverso l’osservazione, l’accu­dimento e il gioco: si entra nel vivo dell’esperienza invitando i bambini a osservare e a com­prendere le comunicazioni dell’animale. I bambini avranno la possibilità di sperimentare attività di cura dell’animale sotto diversi aspetti entrando in relazione con l’animale: acca­rezzarlo, spazzolarlo, pulirlo, giocare, premiarlo, fornirgli acqua e cibo ed eventualmente condurlo.