Il Centro Vittorio di Capua

Il Centro di Riabilitazione Equestre “Vittorio di Capua” è parte integrante della Struttura Complessa di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza dell'ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda ed è nato con l'intento di rispondere all’esigenza di praticare programmi terapeutici adeguati rivolti a pazienti in età evolutiva, utilizzando metodologie e strumenti “non ostili” al bambino.

 Il Centro offre a pazienti affetti sia da disabilità motorie (paralisi cerebrale infantile, esiti da trauma cranico) sia psichiche e cognitive (autismo, ritardo mentale) la possibilità di affrontare le terapie riabilitative in un ambiente dove attività a cavallo e lavoro a terra, a contatto con gli animali, trasformano la terapia in un gioco.
Attualmente il Centro segue ogni anno circa 110 pazienti in età evolutiva con le più svariate patologie. La presa in cura avviene su prescrizione medica e dopo valutazione dell'équipe specialistica multidisciplinare.

Si può iniziare un programma di riabilitazione equestre dall'età di 18-24 mesi, su prescrizione medica e dopo valutazione dell'équipe specialistica e osservazione sul campo.

 

L'ambiente sereno è più simile a una fattoria che a un reparto ospedaliero; la struttura dispone di due maneggi coperti e uno all'aperto, scuderia, paddock, studi, spogliatoi, sala visite, laboratorio e aula didattica.

Il Centro si trova in un'area vissuta dai pazienti come molto accogliente ricca com'è di prati e aiuole fiorite, orti e piante da frutta, laghetti e piccole colline; la presenza di tanti bambini e la possibilità di osservare e accudire i numerosi altri animali che vivono al Centro (capra, cane, gatti, oche, anatre, pavoni) contribuisce a farne un ambiente allegro sia per i bambini sia per gli altri pazienti dell'ospedale che possono passare qui qualche ora serena.

Secondo quanto indicato dalle Linee Guida del Ministero della Salute, lo staff del Centro è costituito da un’équipe formata da medici, terapisti e coadiutori specializzati in Riabilitazione Equestre; a questi si aggiungono i veterinari e l'addestratore dei cavalli.
Completano l'équipe i molti volontari che ogni giorno, ognuno con un compito diverso, dedicano il loro tempo ai nostri bambini.

Dal 2002 il Centro è affiancato dall'associazione "Amici del Centro Vittorio di Capua onlus", nata con l'obiettivo di sostenerne l’attività.

 

 

Bambini e cavalli: la riabilitazione equestre

Lo scopo della riabilitazione equestre è quello di offrire a persone con disabilità la possibilità di un migliore utilizzo della loro parte sana e delle potenzialità residue; ciò si realizza attraverso una serie di interventi terapeutici con il cavallo articolati in modalità diverse a seconda della situazione clinica del soggetto.

Il cavallo è parte integrante della terapia e diventa mediatore terapeutico attraverso l'utilizzo degli stimoli motori che la sua andatura trasmette e delle emozioni che l'animale è in grado di suscitare nel paziente. In genere il cavallo è al passo e la sella è sostituita da una copertina e un fascione con maniglia.

Il cavallo è un animale molto sensibile al linguaggio del corpo, paziente ed empatico; la corporeità del cavallo aiuta inoltre la conoscenza di sé e del proprio corpo e il contatto con il suo manto caldo e morbido permette intense esperienze sensoriali ed emotive che consentono miglioramenti a livello comunicativo, sociale e nelle attività della vita quotidiana.

La posizione assunta dal paziente a cavallo, insieme all'intervento del terapista e alle sollecitazioni provocate dall'andatura dell'animale, contribuisce all'efficacia del trattamento riabilitativo; al fine di una completezza terapeutica e per migliorare la capacità di relazione si pone anche particolare attenzione al rapporto del bambino con il “suo” cavallo, coinvolgendolo nel suo accudimento (pulizia, alimentazione e manutenzione dei finimenti).

 

 

 

Planimetria dell'Ospedale Niguarda Ca' Granda.


Il Centro di Capua (padiglione 26) si trova tra l'edificio 6 e l'edificio 8.