Il modello organizzativo del Centro prevede la presenza di un’équipe costituita da un gruppo multidisciplinare medico-riabilitativo e da uno staff dedicato al management degli animali, entrambi dotati di esperienza consolidata in TAA.

Attualmente le risorse professionali del Centro, oltre al direttore e al coordinatore del comparto della SC di NPIA, comprendono:

–  sei referenti di intervento: un terapista della riabilitazione psichiatrica; due terapisti della neuropsicomotricità dell’età evolutiva; due terapisti occupazionali; uno psicologo-psicoterapeuta;

–  tre responsabili di progetto: due medici specialisti in neuropsichiatria infantile e un medico specialista in medicina fisica e riabilitazione;

–  un direttore sanitario veterinario e medico veterinario;

–  un responsabile del benessere animale;

–  tre coadiutori del cavallo;

–  un etologo e preparatore equestre;

–  un tecnico e preparatore equestre;

–  un amministrativo;

–  altro personale volontario e di supporto.

Per ottenere gli obiettivi terapeutici designati dal progetto riabilitativo individuale è inoltre indispensabile avvalersi della collaborazione di «colleghi equini» sani e sereni. Questo è possibile solo se al cavallo viene garantito un progetto quotidiano e di vita che tenga conto delle sue esigenze bio-psico-sociali.
È importante quindi sottolineare l’attenzione posta da parte degli operatori del Centro al rispetto e all’applicazione delle più recenti indicazioni etologiche per quanto riguarda il benessere, il management e l’addestramento dei cavalli impiegati negli Interventi Assistiti.